Esplorando le Origini del Pachinko

Quando si parla di casinò, la maggioranza dei giocatori pensa a blackjack, baccarà e roulette. Tuttavia, il panorama di giochi da casinò comprende molto di più che slot e giochi da tavolo – e il Pachinko è l’esempio perfetto.

Se avete mai giocato una vera partita di Pachinko, sapreste tutto riguardo alla singolare atmosfera che questo gioco arcade riesce a creare. Con un’energia frenetica, suoni allegri e motivi colorati, le partite di Pachinko sono diventate il lato più leggero dell’industria dei casinò Giapponesi.

Infatti, il Pachinko è così diffuso in Giappone che ci sono dei saloni dedicati esclusivamente a questo gioco in tutto il paese, offrendo una partita in un ambiente che semplicemente non può essere ricreato altrove. Ma se non siete ancora pronti a saltare su un aereo per il Giappone, continuate a leggere per scoprire le origini del Pachinko e come fare per godersi il gioco online.

Le Prime Origini Francesi del Pachinko

Il Pachinko è immediatamente riconoscibile come un miscuglio fantasioso fra una slot machine e un gioco arcade. Con il suo fiero retaggio Giapponese, potrà sorprendervi sapere che il primo prototipo di Pachinko apparve non in Asia, ma in Francia durante il 1700!

Il biliardo era incredibilmente popolare in Francia a quel tempo, e un paio di modifiche ai giochi da biliardo classici del periodo crearono un gioco da casinò nuovo di zecca, il Bagatelle. Una versione simile al Bagatelle diventerà successivamente il Pachinko, insieme a qualche contributo da altri giochi da tutto il mondo. Queste radici francesi sono una parte importante della storia del Pachinko, ma la vera azione iniziò più tardi negli anni del 1920 a Chicago, USA.

Il Bagatelle Arriva a Chicago

I produttori di macchine da gioco della Chicago del 1920 crearono quello che oggi è conosciuto come Pachinko. Il Bagatelle si protrasse attraverso i decenni, e una nuova versione del gioco Francese destinata ai bambini fu rilasciato attorno ai primi anni del 20esimo secolo.

I creatori del nuovo gioco aggiunsero diversi cambiamenti all’originale, compreso un pistone più grosso per la tavola da Bagatelle. Ignari del fatto che la loro semplice modifica sarebbe stata l’ispirazione per il Flipper, così come per una generazione completamente nuove di giochi arcade. Questa versione per bambini del Bagatelle era chiamata il Gioco di Corinto, e includeva caratteristiche come chiodi di ottone al posto dei pioli di legno proprio come le macchine da Pachinko di oggi.

Il Gioco di Corinto Arriva in Giappone

Non passò molto prima che il Gioco di Corinto arrivò in Asia. Il Giappone adottò in fretta il gioco nella metà degli anni ’20, e diventò subito un successo fra i bambini dopo essere apparso nei negozi di caramelle. I proprietari di negozi Giapponesi iniziarono a esporre macchine da Pachinko sui loro banconi, attraendo i bambini e offrendo caramelle come ricompensa per i punteggi più alti.

Così, ora del 1930, il Pachinko era diventato un’istallazione permanente nei negozi di dolci in tutto il Giappone. Il gioco era soprannominato Korinto Gemu, ossia Gioco di Corinto, ma i bambini locali lo chiamavano Pachi-Pachi come allusione ai singolari suoni prodotti dalle macchine da Pachinko.

Caratteristiche Uniche Aggiunte dal Regno Unito

Un ulteriore influenza sulle origini del Pachinko stava fermentando nel Regno Unito. I giocatori Inglesi avevano cominciato a giocare ad un gioco chiamato Il Cerchio del Piacere, che conteneva diverse caratteristiche che sono state adottate dal Pachinko moderno.

Queste caratteristiche, come le buche e le alette, erano quello che rese così popolare nei pub Inglesi Il Cerchio del Piacere, e i produttori di giochi Giapponesi adottarono in fretta anche le sue dimensioni ridotte.

Il Pachinko Debutta nel 1929

Il nostro rinomato Pachinko apparve ufficialmente appena prima del terminare degli anni ’20. Il nuovo gioco si reggeva in verticale, e comprendeva caratteristiche sia del Gioco di Corinto che del Cerchio del Piacere. Non passò molto prima che si aprirono le porte del primo salone dedicato al Pachinko, introducendolo così anche agli appassionati del gioco d’azzardo Giapponesi.

Ovviamente, con il costante sviluppo della tecnologia il Pachinko ha continuato a cambiare nel corso degli anni, con l’aggiunta di diversi eccitanti aspetti elettronici. Con l’arrivo del 1980 e dell’era della tecnologia, il Pachinko prese una svolta molto più digitale, così come la maggior parte dei giochi da tavolo che furono riprogettati per essere completamente elettronici. Tutto questo portò ai nostri sofisticati giochi di Pachinko online, che sono disponibili nei casinò online di tutto il mondo.

Prova il Pachinko Ovunque nel Mondo

Che dire oggi del Pachinko? Il gioco è rimasto incredibilmente popolare in Giappone, e potete ancora provare l’esperienza di un vero salone di Pachinko visitando il paese. Le macchine da Pachinko di oggi sono principalmente elettroniche, e gli sviluppatori di software online hanno anche sviluppato le loro personali versioni del gioco per coloro che vogliono scommettere soldi reali.